Alimenti utili per curare le ferite

Hai mai pensato che fosse possibile accelerare la guarigione di ferite che ti sei procurata inavvertitamente con il coltello mentre preparavi da mangiare utilizzando gli stessi alimenti?

La guarigione dalle ferite comporta una serie di meccanismi che supportano le tue cellule a riparare il tessuto leso.

Per influenzare la guarigione delle ferite alcuni studi sperimentali e clinici, hanno evidenziato l’importanza di assicurare ai tessuti danneggiati adeguati livelli di alcuni componenti contenuti nelle proteine di carne e pesce.

Nello specifico mi riferisco all’arginina e alla glutammina.

L’arginina sembra svolgere un ruolo molto rilevante nel condizionare la formazione di nuovi vasi sanguigni e la corretta formazione di nuovi strati di cellule.

La glutammina aiuterebbe il tuo sistema immunitario a difendersi meglio dall’eventuale infezione che potrebbe causare la ferita.

Altri micronutrienti contenuti negli alimenti hanno un potenziale effetto funzionale in corso di guarigione delle ferite.

La vitamina A, ad esempio, riveste un ruolo di primaria importanza nello stimolare i meccanismi di riformazione di nuovi strati di cellule. Questa vitamina la trovi in concentrazioni molto elevate nell’olio di fegato di merluzzo e nelle carni dell’anguilla.

La vitamina E è un antiossidante ed ha un’azione specifica sul nutrimento della pelle. Questa vitamina la trovi nell’olio extravergine di oliva, nelle mandorle, nelle noci

La bromelina, riduce l’edema, il bruciore, il dolore ed i tempi di guarigione. È una sostanza vegetale presente nell’ananas

La curcuma , grazie alle sue proprietà anti infiammatorie sarebbe in grado di condizionare tempi e qualità di guarigione della ferita L’idrossitirosolo e l’oleuropeina contenuti nell’olio extravergine di oliva. Ottimizzano gli aspetti legati alla qualità della guarigione delle ferite, e un recente studio clinico ha dimostrato l’efficacia dell’assunzione dell’olio nel ridurre i tempi di guarigione post chirurgici.

Buona nutrizione a tutti!
Edoardo

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *