8 consigli per tarare le porzioni dei tuoi piatti

Più di qualche volta i miei pazienti si lamentano perché devono pesare gli alimenti. I

n questi casi spiego loro che è necessario per abituarsi alle nuove quantità e non eccedere con uno o l’altro cibo.

Oggi ti propongo un metodo più semplice, anche se non preciso come quello appena descritto.

Si tratta di pesare gli alimenti utilizzando la tua mano, partendo dal presupposto che le tue mani sono proporzionali alle dimensioni del tuo corpo. Ecco come procedere!

1-ortaggi e verdure, utilizza la quantità contenuta nelle tue mani unite a formare una conca

2-carboidrati, perciò riso, pasta, cereali, pane: utilizza la quantità contenuta nel tuo pugno chiuso

3-proteine, in questo caso carne e pesce: utilizza il palmo della tua mano, la porzione di carne o pesce, andrà dal polso fino a dove iniziano le tue dita. Lo spessore sarà quello del dito mignolo.

4-legumi: utilizza la quantità contenuta nelle tue mani unite a formare una conca

5-frutta: tutta la frutta che riesce a stare nella tua mano aperta a conca

6-formaggi: unisci l’indice ed il medio, la quantità di formaggio è quella delimitata dalle due dita unite con il loro relativo spessore

7-grassi: in questo caso considera il volume occupato dalla falange del tuo indice (l’ultima parte del dito)

8-per concludere, le cinque dita ti ricordano che devi fare cinque pasti al giorno ed assumere cinque porzioni di frutta e ortaggi.

Adesso non ti resta che provare!

Buona nutrizione a tutti!
Edoardo

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *