Come aiutare la tua memoria

Una riduzione nella rapidità e abilità durante l’esecuzione dei tuoi movimenti, un rallentamento nei processi di apprendimento e memorizzazione, una riduzione nella velocità di elaborare le informazioni possono essere associati all’invecchiamento del tuo cervello.

È stato calcolato che a partire dai 30 anni, si hai letto bene! trenta, le tue cellule nervose cominciano a morire a causa di un fenomeno programmato.

I neuroni sono le cellule specializzate che costituiscono il cervello, dopo i 70 anni puoi arrivare a perderne anche 100.000 al giorno.

Una delle conseguenze di questa perdita è la riduzione di circa il 10% della massa del cervello

Un’altra conseguenza dell’invecchiamento sulla tua cellula cerebrale è l’aumento della produzione di radicali liberi dell’ossigeno, sostanze che portano ad un malfunzionamento generalizzato dei neuroni.

Infatti questo incremento di ossidanti, in associazione con la riduzione dei sistemi antiossidanti di difesa, causerebbe danni estesi ai lipidi, alle proteine e al DNA dei neuroni.

COME AIUTARE IL TUO CERVELLO A DIFENDERSI DALL’INVECCHIAMENTO?
Il miglioramento delle prestazioni cognitive può essere indotto dall’esercizio fisico e da compiti che richiedono un controllo esecutivo come:

-la pianificazione di attività casalinghe e lavorative
-la memorizzazione di procedure
-l’esecuzione di esercizi matematici

Un altro fattore ambientale di notevole impatto sui processi di invecchiamento cerebrale è rappresentato dalle abitudini alimentari.

Studi su un elevato numero di persone suggeriscono che l’assunzione giornaliera di alcune sostanze attive contenute negli alimenti possono aiutarti, vediamo quali:

-vitamina E, la trovi nell’olio extravergine di olive, mandorle, nocciole
-flavonoidi,, li trovi nella frutta e verdura di colore rosso, viola, gialla come ad esempio mirtilli, mele, agrumi e broccoli, pomodori, cipolle
-acidi grassi Omega 3, li trovi nei pesci ricchi di grasso come gli sgombri, sardine

Anche la restrizione calorica contrasta gli effetti dell’invecchiamento, incrementando la durata di vita media e la resistenza contro un largo spettro di patologie legate all’invecchiamento stesso.

Per concludere volevo informarti che oggi parte la “Settimana del Cervello”, una ricorrenza annuale dedicata ad aumentare la pubblica consapevolezza nei confronti della ricerca sul cervello.

Per cercare gli eventi italiani nella tua città visita il sito http://www.dana.org/BAW/Calendar/
-dal menù a tendina country, scegli Italy
-inserisci in city il nome della tua città
-clicca su search

Buona nutrizione a tutti!
Edoardo

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *