Perché i nostri antenati non erano in sovrappeso

Avrai sicuramente visto una foto oppure, in un museo, la ricostruzione dei nostri antenati vissuti 2 milioni e mezzo di anni fa.

Avrai notato che non erano per niente in sovrappeso e di seguito ti elencherò CINQUE MOTIVI per cui non potevano esserlo

1-le proteine provenivano da animali selvatici e non allevati. Erano contenute nella carne e nel pesce

2-i carboidrati li assumevano dalle bacche, radici, tuberi. Non erano presenti lapasta, il riso o altri cereali

3-gli zuccheri semplici, come il saccarosio, lo zucchero bianco, erano inesistenti.

L’unica fonte poteva essere il miele, si trattava di un alimento stagionale e non era presente giornalmente nelle loro abitudini alimentari, infatti non esistevano gli apicoltori.

Ovviamente non c’erano nemmeno i prodotti da forno confezionati

4-i grassi provenivano da semi, noci, in questo caso si trattava di Omega 6.

I grassi saturi giungevano dagli animali terrestri o acquatici (selvatici e non allevati).

Le loro carni avevano un basso contenuto di grassi saturi perché la loro alimentazione non prevedeva, come capita oggi, il granoturco o le farine.

Si procuravano anche i grassi Omega 3 con il consumo di pesce, molluschi, crostacei o di animali acquatici.

5-ultimo ma non meno importante, erano nomadi e per procurarsi il cibo comunque dovevano camminare o correre tutti i giorni.

Non esistevano i distributori automatici, i fast food o i cibi preconfezionati!

Secondo te, al giorno d’ oggi, sarebbe possibile riprendere le abitudini nutrizionali dei nostri antenati per rimetterci in forma?

Buona nutrizione a tutti
Edoardo

1-potevano accumulare grasso corporeo solo quando avevano la possibilità di cacciare. Una volta ucciso l’animale, dovevano consumarlo rapidamente

2-con l’aumento del grasso corporeo, il loro corpo iniziava a produrre un ormone chiamato leptina. Questo ormone diminuiva il senso della fame ed aumentava la spesa energetica favorendo la riduzione del peso corporeo e della massa grassa

3-questa perdita di grasso, accompagnata da

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *